Un elegante agri-relais siciliano

Il Duomo di Monreale domina sulla antica città costruita nella valle dello Jato, a pochi minuti di strada da Palermo. Al suo interno lo stile della tradizione architettonica nordeuropea si fonde con elementi propri dell’architettura e arte arabe generando quella sensazione di mescolanza propria della Sicilia stessa. Caratteristiche che si riscontrano anche in altre costruzioni, come il monastero del XVII secolo, che si trova in contrada Dammusi, trasformato oggi nel sontuoso agriturismo “Casale del Principe”. Originali le mura di cinta, costruite dove nel cinquecento sorgeva una torretta di avvistamento divenuta due secoli più tardi, prima convento di Gesuiti e, in età contemporanea, masseria agricola fortificata. Oggi è una proposta dell’hotellèrie di classe, tra le  più affascinanti destinazioni della Sicilia per organizzare eventi e festeggiare matrimoni, offrendo ambienti versatili, esclusivi e curati nei minimi dettagli. Diverse le location all’interno e all’esterno, nei bagli antistanti, al laghetto e sulla terrazza panoramica. La Sala Meeting “Principe” è in grado di  accogliere sino a 100 persone, in un ambiente raffinato e dotato di  tutte le tecnologie. Per gruppi meno numerosi, la Sala meeting Vip, ospita sino a 35 persone. Lo staff di cucina, propone una cucina del territorio attenta agli antichi sapori, nel rispetto  della migliore tradizione gastronomica e nell’uso di prodotti genuini e biologici. Per gli ospiti e gli accompagnatori la possibilità di seguire corsi di cucina, effettuare passeggiate, escursioni a piedi, a cavallo o in mountain bike per scoprire l’area circostante. Oltre alle camere standard, tutte con un terrazzo privato con salottino e vista sulla valle, l’agri-relais dispone di sette suites tematiche ispirate ai principali punti di forza della Sicilia: acqua, pietra, cultura, storia, arte, legno e agrumi. Fiore all’occhiello della struttura è la sala ristorante capace di oltre 180 posti, mentre nei bagli antistanti, immersi in un giardino che cattura per i cangianti colori e profumi delle stagioni, ci sono oltre 200 posti. Qui, sapori e profumi tradizionali rivivono in piatti genuini che danno spazio alla pasta fresca, ai dolci tipici ma anche a piatti a base di carne, ortaggi e formaggi, accompagnati dai migliori vini siciliani. La SPA esalta stile e cultura propriamente Siciliani con riferimenti alle molteplici influenze storiche e architettoniche del passato, in un ideale percorso naturalistico alla scoperta di piante decorative e medicinali, che crescono spontanee e rigogliose grazie alla presenza di una falda d’acqua dolce sotterranea. Il percorso benessere termina al cospetto di due grandi archi vetrati e un rosone costruiti secondo antiche tecniche locali, che costituiscono la facciata d’ingresso della SPA. la stessa pietra che diventa linguaggio e materia architettonica e decorativa. Lo spazio risulta esteticamente molto omogeneo sebbene offra soluzioni ricercate e tecnologicamente innovative, dettagli realizzati in opera da artigiani locali di antica tradizione e una particolare attenzione alla millenaria cultura locale. La montagna che domina la struttura e la morfologia del territorio circostante enfatizzano la magia di questo luogo, per chi è alla ricerca di una location fuori città, che al di fuori degli orari dedicati ai lavori garantisca quelle stimolazioni sensoriali che solo questa isola è in grado di offrire.