AQUALUX Hotel SPA Suite & Terme Bardolino per un nuovo modo di concepire il business travel

Le sempre più incalzanti esigenze legate al mondo MICE, in relazione alla richiesta di coniugare qualità dell’offerta e sicurezza con possibilità di rendere esperienziale anche un momento legato al lavoro, non hanno colto impreparato Aqualux Hotel che ha elaborato proposte in linea con l’attuale trend.

AQUALUX Hotel SPA Suite & Terme, design hotel dall’anima green sorge in uno dei borghi più suggestivi e incantevoli della sponda orientale del lago di Garda, confermandosi struttura d’eccellenza per soggiorni leisure, all’insegna del relax e del benessere.

Si presenta al mondo business come location in grado di concretizzare un nuovo modo di concepire un business travel in termini di contenuti innovativi, secondo altissimi standard di qualità e sicurezza oggi più che mai necessari.

Numerose sono le proposte ad hoc per il mondo MICE che hanno lo scopo di rendere ancora più completo ed esclusivo un viaggio di lavoro in un contesto di sicurezza: efficienza, funzionalità, dotazioni hi-tech, spazi modulabili secondo svariate esigenze: la Sparkling Meeting Lounge, dotata di luce naturale e perfetta per meeting informali per un massimo di 20 persone,  insieme con 1.200 mq di moderno ed efficiente spazio congressuale , permettono di godere di momenti di attenzione verso il benessere e svago, per trasformare un business travel in una vera e propria esperienza sensoriale a 360°.  

Ad Aqualux la tradizionale pausa caffè può diventare l’occasione per apprezzare gli attualissimi principi della cucina funzionale con golosi healthy biscuits che donano la giusta energia per tenere alto il livello di attenzione, così pure pranzi gustosi  a base di ingredienti selezionatissimi finalizzati a una nutrizione ottimizzata secondo parametri energetici e di equilibrio psicofisico, rappresenteranno una vera esperienza  sensoriale.

La cucina funzionale proposta da Aqualux infatti,oltre a soddisfare i piaceri del palato, migliora e preserva il benessere fisico e mentale  degli ospiti attraverso una giusta combinazione e cottura degli alimenti e trasmette loro una serie di informazioni utili per mettere in pratica buone abitudini alimentari.

Anche per i team building si apre una nuova dimensione legata a temi di grande attualità, ad esempio quello di una maggiore e più consapevole attenzione alla sostenibilità. E allora se la parola d’ordine diventa “in armonia con la natura”, sarà interessante avere la possibilità di apprendere tutti i segreti per imparare a riutilizzare materiali da riciclo in maniera creativa e dare così un contributo alla salvaguardia del pianeta.

Del resto la filosofia eco-friendly di Aqualux – che ha ottenuto la prestigiosa certificazione ClimaHotel – si è concretizzata su più fronti: nella scelta dei materiali bio-compatibili utilizzati per la sua costruzione, nell’impiego di energie rinnovabili e nell’utilizzo di software gestionali che controllano il risparmio energetico idrico e l’insonorizzazione naturale certificata, scegliendo l’eco climatizzazione per la veicolazione dell’energia naturale senza utilizzo di radiatori e condizionatori.

E visto che il Natale non è poi così lontano, perché non prendere in considerazione un esclusivo Christmas Dinner scegliendo per gli ospiti (fino a 90 persone) le proposte di menu dai suggestivi nomi: Caminetto, Vischio e Neve – elaborati con un tocco gourmet.

L’Executive Chef Simone Gottardello riesce a stupire  sia con una strepitosa“Pancia di vitello fondente, castagne, salsa alla birra al miele e mirtilli”  sia con un delicatissimo “Branzino cotto in olio EVO, zucca alle spezie, zuppetta di garusoli e fasolari” o altre prelibatezze scelte tra le numerose  tentazioni.

Sempre in tema natalizio per mettere alla prova diverse attitudini dei partecipanti a eventi Mice niente di meglio che organizzare un Christmas Choir o un’immancabile cena con delitto o, per i più fantasiosi, un Lego Christmas Village.

Terminati i meeting, per archiviare la stanchezza, perfetta l’atmosfera soffusa dell’AquaExperience, con otto piscine – interne ed esterne – oltre a percorsi di acqua corrente, una zona dedicata al nuoto, stazioni idro e aero massaggio, una vasca salina: grazie alle proprietà dell’acqua termale tutto l’organismo godrà immediatamente di una sensazione di  rinnovato benessere.

E per coccole in totale relax, all’AquaSpa & Wellness, area dedicata al benessere e alla bellezza con saune, bagni a vapore, una fontana di ghiaccio, un calidarium è impossibile resistere ai nuovissimi trattamenti di “Benessere Sostenibile” i cui rituali utilizzano selezionati ingredienti scelti tra i tanti preziosi che il territorio adiacente il Lago di Garda offre.

Vale infine la pena ricordare che Aqualux per il mondo MICE ha messo a punto il progetto #stayInSafe@MEETING per garantire a tutti gli eventi business, anche in tempo di Covid,un livello di sicurezza basato su standard di eccellenza.

Per info e prenotazioni    booking@aqualuxhotel.com

Luciana Sidari

Turismo di prossimità e slow tourism due trend con target diversi

Il turismo di prossimità ha le sue regole, che spesso le grandi agenzie, ma anche gli alberghi italiani, avevano in parte trascurato. Programmare viaggi brevi per riscoprire le bellezze di luoghi vicini casa, alla ricerca di piccoli borghi e mete naturali da esplorare, presuppone strategie di marketing più concentrate, in particolare sui territori limitrofi, promozioni mirate, politiche di prezzo speciali. Ricerche condotte da alcuni dei più importanti motori di ricerca indicano che circa un terzo degli intervistati per le prossime vacanze non si spingeranno oltre i 90 minuti in treno o in macchina dalla propria casa. Faranno vacanze più brevi e in luoghi che non vengano percepiti come affollati. Meglio allora, se il soggiorno è in un piccolo borgo di montagna, in un albergo diffuso o in un agriturismo, in una forma di turismo lento che prevede escursioni a piedi, all’aria aperta, in bicicletta, vicino alle città d’arte. Quello che colpisce, però, è che ad avere la maggior richiesta sono le località dotate di piscine naturali in cui poter nuotare, cascate, corsi d’acqua e laghi. Risulta così che mentre alcune piscine naturali sono già ben note, altre sono state riscoperte grazie ai social network, all’interno di parchi o aree montane. Gli esperti spiegano questa tendenza col fatto che molti sentono di aver perso il contatto con la natura e cercano, quindi, attraverso l’immersione nell’acqua fresca e pura di sorgenti, laghetti e ruscelli, un’interazione positiva sia per il corpo che la mente. Sarebbe però un errore confondere o sovrapporre il turismo di prossimità con il cosiddetto slow tourism. Il primo, infatti è una conseguenza quasi obbligata della situazione sanitari attuale, e rappresenta, in definitiva, specie per i viaggiatori abituati a girare il mondo, una consolazione a un desiderio insoddisfatto. Apprezzeranno quindi di più mete poco conosciute e inesplorate (undertourism) nella speranza che la protezione offerta dai vaccini, ci farà tornare prestissimo alla normalità, con la possibilità di tornare a volare e viaggiare ovunque. Questa popolazione di viaggiatori ha come la sensazione che un altro anno è perso ma è pronta a ricredersi lì dove, più o meno casualmente, s’imbatte in percorsi e degustazioni di prodotti tipici, sulle strade del vino e dell’olio, nei distretti dei prodotti DOP, scoprendo piccole cantine dove assaggiare specialità tipiche. Può sembrare lo stesso obiettivo di chi viaggia a piedi, a cavallo, in bicicletta, o anche in camper, per scelta e per scoprire le origini dei prodotti, vedere da vicino luoghi nuovi e ammirare da vicino le tante particolarità italiane. Qualunque sia la motivazione di fondo, l’esigenza di viaggiare in sicurezza, resta una delle grandi priorità anche per il 2021, e di questa esigenza tutti gli operatori del turismo non potranno non tenere conto, se vogliono anche quest’anno salvare, seppure in parte, la propria stagione. Un’ultima domanda cui le ricerche hanno provato a dare una risposta: è possibile proporre un turismo di lusso di prossimità? La risposta è si, e riguarda le strutture ricettive, di charme e dotate di SPA, dimore e ville storiche, cui possono accedere in pochi, in cui rilassarsi, per godersi una vacanza splendida e servizi personalizzati. Ma anche l’affitto di barche, per vivere una vacanza in mezzo al mare, senza dover pensare a mete troppo lontane. Ancora qualche incertezza, invece, sulle crociere anche quando offrono alti livelli di sicurezza e porti tutti italiani.

La location ideale per business meeting affacciata sul lago d’Iseo

Il Cocca Hotel Royal Thai SPA, è adagiato sulle sponde del lago d’Iseo, a poca distanza dal borgo medioevale di Sarnico. Un’oasi immersa in un’area unica e preziosa nel panorama delle Prealpi italiane, per chi vuole organizzare eventi e business meeting garantendo ai partecipanti anche momenti di relax coccolati da mille attenzioni. Concepito e strutturato secondo canoni architettonici che giocano con colori caldi e morbidi, la struttura ha uno stile che è il frutto di una fusion, con decorazioni e arredi originali thailandesi che creano in parte un’ambientazione esotica, uniti a un armonioso design moderno e minimale e a una illuminazione appositamente studiata per rafforzare i concetti di ospitalità e accoglienza. Le ampie vetrate consentono da quasi tutti gli spazi, la penetrazione di luce naturale e l’ammaliante vista del lago, offrendo un panorama incomparabile. L’esclusività del progetto d’arredo, unitamente al pregio dei materiali utilizzati nella costruzione, rendono le aree comuni dell’hotel, dalla reception, dai ristoranti alle sale riunione, funzionali, eleganti, calde e dotate di tutti i comfort. Cocca Hotel è stato progettato anche secondo i principi più innovativi di risparmio energetico e tecnologico unitamente ai massimi standard dell’ospitalità alberghiera d’eccellenza. L’80% dell’illuminazione si fonda sulla tecnologia led che garantisce, luce, privacy ed emozioni con consumi elettrici molto più bassi. A disposizione degli ospiti ci sono 66 camere, tutte vista lago, pensate e volute confortevoli, luminose, dotate di cabine docce con impianto audio. Inoltre le 8 suite ospitano vasche da bagno con cromoterapia, o idromassaggio e, grazie all’utilizzo di infissi che isolano acusticamente, sono immerse in un silenzio molto naturale. Anche il palato è ampiamente soddisfatto da due ristoranti, che propongono due differenti aree di gusto per tradizioni culinarie. L’influenza della cultura, della filosofia e delle tradizioni thailandesi sono determinanti in tutti gli aspetti dell’albergo, dalle decorazioni, agli arredi, ai trattamenti offerti nella SPA che supera i 1000 mq. Il Cocca Hotel si propone, anche, come cornice funzionale e suggestiva per incontri di lavoro, grazie alla sala conferenze di circa 250 mq che può accogliere oltre 100 persone ed essere utilizzata per congressi, eventi e riunioni. Attrezzata con la tecnologia più avanzata, completamente insonorizzata, con una splendida vista lago e un ampio percorso sui giardini pensili caratteristici dell’hotel, rende qualsiasi meeting d’affari una piacevole esperienza. Per il team building l’hotel, propone iniziative che possono soddisfare diverse esigenze a seconda del periodo dell’anno: escursioni, surf, canoa, vela, roccia, bike, arrampicate, canyoning, percorsi enogastronomici. È possibile praticare trekking, alpinismo, percorsi “avventura” accompagnati da guide alpine per scoprire le montagne del territorio o una crociere in barca a vela sul lago d’Iseo.

Per eventi e congressi lenti firmati slow food

Nel lontano 1986, Carlo Petrini fondò l’associazione Slow Food. Da allora sono state innumerevoli le iniziative legate alla convivialità e alla valorizzazione della storia e cultura dei territori, insieme alla creazione dell’Università di Scienze Gastronomiche, dove giovani provenienti da tutto il mondo approdano ogni anno per scoprire i sapori, le eccellenze gastronomiche, le migliori tecniche produttive, e il restauro della splendida area dell’Agenzia a Pollenzo. Uno dei borghi più suggestivi del nord Italia, iscritto nel Patrimonio Mondiale Unesco, che sorge nel cuore di un territorio unico al mondo, composto dalle verdeggianti colline di Langhe e Roero. Un luogo in cui bellezza paesaggistica e storia (Pollenzo era una antica città romana), si fondono in una location inestimabile capace di attrarre la preferenza persino di un Re. Era il 1883, infatti, quando Carlo Alberto di Savoia, decise che qui sarebbe sorta una delle tenute sabaude più prestigiose ma soprattutto l’Agenzia: un polo economico con un centro di ricerca per il miglioramento della redditività agricola. Il tempo e guerre hanno portarono a un decadimento architettonico del complesso ma, grazie a capitali raccolti da azionisti pubblici e privati, dal 2004, Pollenzo ospita la sede della prima Università di Scienze Gastronomiche al mondo, la prestigiosa Banca del Vino e l’Albergo dell’Agenzia.

Banca del Vino

La struttura di quest’ultima è immersa in un parco in stile giardino romantico inglese. Qui gli ospiti possono vivere una vera full immersion nel verde e rinfrancare oltre che lo spirito il corpo, grazie ad attrezzature e percorsi fitness che si articolano tra meravigliosi roseti, prati, vialetti e che toccano vere attrazioni come la Ghiacciaia sabauda, l’area archeologica romana, l’orto didattico e il ricco frutteto dell’Università di Scienze Gastronomiche. Passando all’edificio che ospita l’albergo, ciò che incanta è l’attenta scelta dei materiali che ricordano, quando non originali, quelli dell’epoca albertina. Anche gli interni sono stati concepiti per richiamare la tradizione del posto, tra accoglienti pavimenti in cotto e eleganti soffitti di legno a cassettone, marmi e raffinati arredi in pelle Frau. 70 le camere e le suite a disposizione dei clienti, ognuna delle quali porta il nome di un prestigioso cru di Barolo, Barbaresco o Roero. Punta di diamante della struttura è il ristorante con la splendida vista offerta da un dehor a vetrate che permette di immergersi nelle suggestioni del parco reale durante tutto l’anno. L’area “Slow Beauty” propone percorsi sensoriali che comprendono massaggi e trattamenti a base di tartufo, nocciole, lavanda e zafferano; un bagno turco in muratura, una vasca idromassaggio, la grande piscina riscaldata antistante l’albergo e la palestra interna dotata di moderne attrezzature. 5 luminose sale congressi combinano la bellezza di un edificio storico con la funzionalità delle dotazioni tecnologiche. Le sale, si affacciano sulla corte interna e hanno una capienza che va dai 220 posti della Sala Rossa ai 35 della Sala Azzurra, garantendo la giusta dimensione a ciascun evento e la gestione di più gruppi di lavoro in parallelo. La struttura è inoltre in grado d’offrire agli ospiti un’esperienza indimenticabile tra le oltre centomila bottiglie selezionate tra i migliori vini al mondo e custodite sotto alle volte in mattone delle cantine. Insomma, la scelta ideale per un congresso o un evento da affrontare con la dovuta “lentezza”.

Apre a Milano il primo hotel del brand Voco in Italia

HNH Hospitality, tra i principali operatori alberghieri italiani indipendenti, inaugura a settembre a Milano, l’hotel voco® Milan-Fiere, il primo voco® in Italia, brand lifestyle del gruppo IHG (InterContinental Hotels Group). L’hotel è situato in posizione strategica, a pochi minuti da Fiera Milano, MiCo (Milano Convention Centre), MIND (Milano Innovation District) e garantisce accesso immediato alle principali autostrade che conducono in città e agli aeroporti internazionali di Linate e Malpensa.
 
L’edificio di 22 piani dal design moderno si rivolge a un target sia business che congressuale. Ospita 280 camere e suite suddivise in diverse categorie: 224 camere Standard, 32 camere Premium, 24 Suite; tutte le camere hanno metrature dai 25 ai 56 mq. Sia gli spazi comuni che le camere sono oggetto di un restyling che ridisegnerà l’hotel in chiave sobria, informale e rilassata. Un accorto utilizzo di elementi naturali, nuove opportunità per il fitness e ambienti dedicati alla socialità sono i tratti distintivi di una property che punta ad un target di clientela giovane e che ama uno stile di vita attivo, divertente e responsabile. Fiore all’occhiello dell’hotel il Centro Congressi con 7 spazi modulari, tutti illuminati da luce naturale, dotati di apparecchiature high tech e Wi-Fi gratuito, in grado di soddisfare ogni richiesta, dalla riunione ai grandi eventi ed esposizioni fino a 630 persone; foyer e un terrazzo di 812 mq per eventi all’aperto, gaming area, parcheggio coperto con 263 posti.

L’Hotel mette a disposizione dei clienti, alla ricerca di una pausa di relax al termine di una giornata lavorativa, una moderna sala fitness e l’area benessere con piscina, sauna e bagno turco, ideali per un soggiorno in un contesto di assoluto well-being.

“Dopo Roma, siamo molto felici di questa nuova apertura nella città di Milano. La piazza è strategica rispetto al nostro piano di sviluppo. – afferma Luca Boccato, AD di HNH Hospitality – Annunciare una nuova apertura dopo il periodo incredibile che abbiamo vissuto, e che speriamo finito, è il nostro modo di passare dalle parole ai fatti. Se il settore può ripartire, lo deve fare concretamente attraverso nuovi progetti, con nuovi brand, per nuove aperture. Questa nuova collaborazione con il gruppo IHG è motivo di orgoglio per il Gruppo che con questo nuovo ingresso arricchisce il suo portfolio di un nuovo brand e conta oggi 15 strutture – conclude Boccato.

Tra i servizi offerti, il programma fedeltà IHG Rewards Club, che vanta milioni di membri in tutto il mondo, e i protocolli di sicurezza del programma globale di IHG Clean Promise, per offrire maggiore sicurezza agli ospiti e la necessaria protezione al personale.

Un restyling completo per NH Roma Villa Carpegna

Situato vicino alla città del Vaticano, a pochi passi dalla Basilica di San Pietro, l’hotel 4 stelle NH Roma Villa Carpegna è stato recentemente rinnovato negli ambienti. Oggetto della ristrutturazione non solo la lobby ma anche le 201 camere disposte su 3 diversi piani: tutte – dalle standard alle Superior fino alle Suite – hanno mantenuto l’originario stile classico esaltato dai nuovi complementi di arredo in stile minimal.

Anche il Ristorante Gelsomino è stato al centro di un’importante ristrutturazione pensata per accogliere gli ospiti della struttura e gli esterni in un ambiente caldo e accogliente. Qui, tra nuovi arredi e dettagli ricercati, è possibile degustare un menù à la carte che strizza l’occhio alla cucina internazionale senza dimenticare le ricette della tradizione locale. Una lista di vini eccellenti arricchisce ulteriormente l’offerta, proponendo abbinamenti interessanti per ogni piatto. Per chi desidera gustarsi un drink o fare un veloce aperitivo, nei pressi della lobby, il Bar La Magnolia dispone di un’ampia carta di cocktail, da accompagnare a snack, sandwich o fresche insalate.

Nelle giornate più calde, gli ospiti possono ordinare i loro drink direttamente a bordo piscina. Aperta nei mesi estivi e gratuita per chi soggiorna nella struttura, la zona piscina è stata completata ripensata secondo il concept by NH Hotel Group AQUA, un nuovo modo di concepire l’esperienza negli hotel con piscina. Un luogo per trascorrere un momento di relax, lontano dal caos cittadino. Il tutto arricchito dal menu AQUA che offre agli ospiti la possibilità di degustare tante proposte locali, ordinare una centrifuga o un calice di vino da assaporare direttamente a bordo piscina. 

Grazie alla sua posizione strategica, NH Roma Villa Carpegna è l’ideale anche per organizzare meeting ed eventi di diverse dimensioni, nel pieno rispetto delle normative di sicurezza. Le sue 12 sale meeting sono infatti tutte rinnovate, modulabili e attrezzate per riunioni di piccole dimensioni o anche meeting ibridi, tra il virtuale e il fisico. L’hotel di NH Hotel Group, infatti, non solo mette a disposizione degli ospiti la nuova offerta M&E “Hybrid Meeting by NH” – studiata per potenziare al massimo i servizi B2B – ma ha anche implementato uno degli ultimi servizi business del Gruppo: “Smart Spaces”. Un nuovo modo di concepire gli spazi dell’hotel che diventano ambienti dove lavorare e incontrare colleghi, partner e clienti con la possibilità di usufruire di tutti i comfort e della tecnologia disponibile nell’hotel di NH Hotel Group.

Apre il nuovo Hotel St. Martin a Roma

Un edificio totalmente ristrutturato, da uffici ad albergo, in un quartiere strategico della città di Roma: nasce, così, il nuovo Hotel St. Martin del gruppo OMNIA Hotels dei fratelli Riccardo e Francesco Lazzarini, tra la Biblioteca Nazionale e Piazza Indipendenza.

8 piani per 134 camere e suite, bar, ristorante, area fitness e centro congressi per ospitare fino a 200 persone: il nuovo Hotel St. Martin, progettato dallo studio di architettura Ceccaroli, presenta ambienti molto luminosi, grazie alle ampie finestre presenti in tutta la struttura, con uno stile contemporaneo dai toni caldi ed accoglienti e con materiali di pregio. Particolari le suite con terrazza esterna all’ultimo piano, dotate anche di vasca jacuzzi, dove potersi rilassare ammirando il panorama romano.

Il Café Sidus e il ristorante Sidera si presentano anche come luogo ideale di incontro per chi vive il quartiere, per residenza o per lavoro, nell’arco di tutta la giornata, così come il centro congressi è lo spazio pensato proprio per riunioni o eventi non lontano dalla stazione Termini.

A dirigere l’Hotel St. Martin, Mattia Valentini, che si trasferisce dallo Shangri La Eur sempre del gruppo OMNIA, supportato da Daniela Baldelli, Direttore Sales & Marketing del gruppo, per lo sviluppo commerciale.

Tradizione familiare, innovazione imprenditoriale, ospitalità come passione: questi gli elementi con cui nel 2019 è nato OMNIA Hotels, il gruppo alberghiero italiano con sede a Roma, una realtà con 35 anni di attività alle spalle che si sta sviluppando grazie all’impegno di Francesco e Riccardo Lazzarini, che hanno preso le redini del gruppo familiare.

La nuova proposta dell’Holiday Inn Rome Eur Parco dei Medici

L’Holiday Inn Rome Eur Parco dei Medici riapre con il lancio degli Eventi Ibridi e Digitali.

Con il partner DHS Event Solution la struttura ha allestito una sala riunioni a luce naturale di 68 mq sempre disponibile con tutte le caratteristiche dello studio televisivo, fra moderna strumentazione tecnica e un ampio green screen. La proposta dell’albergo nasce da una domanda sempre crescente di questa tipologia di eventi, che parte da un’offerta base da adeguare con flessibilità alle specifiche esigenze dei clienti.

A garanzia della qualità della scelta ci sono i servizi di un hotel 4 stelle, fra camere Spaziose e dotate di ogni comfort, ampi spazi interni ed esterni con il nuovo concept di Open Lobby e i Giardini, i Ristoranti e il Bar completamente ristrutturati con le proposte per colazioni e cene anche a bordo Piscina.

Inoltre l’Holiday Inn Rome Eur Parco dei Medici si distingue per i collegamenti facili e veloci da/per il centro di Roma e l’aeroporto di Fiumicino e un ampio parcheggio a disposizione degli ospiti.

Per info: a.evangelisti@hirome-eur.it 338/239.52.01

Un elegante agri-relais siciliano

Il Duomo di Monreale domina sulla antica città costruita nella valle dello Jato, a pochi minuti di strada da Palermo. Al suo interno lo stile della tradizione architettonica nordeuropea si fonde con elementi propri dell’architettura e arte arabe generando quella sensazione di mescolanza propria della Sicilia stessa. Caratteristiche che si riscontrano anche in altre costruzioni, come il monastero del XVII secolo, che si trova in contrada Dammusi, trasformato oggi nel sontuoso agriturismo “Casale del Principe”. Originali le mura di cinta, costruite dove nel cinquecento sorgeva una torretta di avvistamento divenuta due secoli più tardi, prima convento di Gesuiti e, in età contemporanea, masseria agricola fortificata. Oggi è una proposta dell’hotellèrie di classe, tra le  più affascinanti destinazioni della Sicilia per organizzare eventi e festeggiare matrimoni, offrendo ambienti versatili, esclusivi e curati nei minimi dettagli. Diverse le location all’interno e all’esterno, nei bagli antistanti, al laghetto e sulla terrazza panoramica. La Sala Meeting “Principe” è in grado di  accogliere sino a 100 persone, in un ambiente raffinato e dotato di  tutte le tecnologie. Per gruppi meno numerosi, la Sala meeting Vip, ospita sino a 35 persone. Lo staff di cucina, propone una cucina del territorio attenta agli antichi sapori, nel rispetto  della migliore tradizione gastronomica e nell’uso di prodotti genuini e biologici. Per gli ospiti e gli accompagnatori la possibilità di seguire corsi di cucina, effettuare passeggiate, escursioni a piedi, a cavallo o in mountain bike per scoprire l’area circostante. Oltre alle camere standard, tutte con un terrazzo privato con salottino e vista sulla valle, l’agri-relais dispone di sette suites tematiche ispirate ai principali punti di forza della Sicilia: acqua, pietra, cultura, storia, arte, legno e agrumi. Fiore all’occhiello della struttura è la sala ristorante capace di oltre 180 posti, mentre nei bagli antistanti, immersi in un giardino che cattura per i cangianti colori e profumi delle stagioni, ci sono oltre 200 posti. Qui, sapori e profumi tradizionali rivivono in piatti genuini che danno spazio alla pasta fresca, ai dolci tipici ma anche a piatti a base di carne, ortaggi e formaggi, accompagnati dai migliori vini siciliani. La SPA esalta stile e cultura propriamente Siciliani con riferimenti alle molteplici influenze storiche e architettoniche del passato, in un ideale percorso naturalistico alla scoperta di piante decorative e medicinali, che crescono spontanee e rigogliose grazie alla presenza di una falda d’acqua dolce sotterranea. Il percorso benessere termina al cospetto di due grandi archi vetrati e un rosone costruiti secondo antiche tecniche locali, che costituiscono la facciata d’ingresso della SPA. la stessa pietra che diventa linguaggio e materia architettonica e decorativa. Lo spazio risulta esteticamente molto omogeneo sebbene offra soluzioni ricercate e tecnologicamente innovative, dettagli realizzati in opera da artigiani locali di antica tradizione e una particolare attenzione alla millenaria cultura locale. La montagna che domina la struttura e la morfologia del territorio circostante enfatizzano la magia di questo luogo, per chi è alla ricerca di una location fuori città, che al di fuori degli orari dedicati ai lavori garantisca quelle stimolazioni sensoriali che solo questa isola è in grado di offrire.

Tre residenze nel cuore della Tuscia

Fra il 1946 e il 1960, furono oltre 200.000 gli italiani che emigrarono in Venezuela, offrendo un contributo decisivo all’industrializzazione di quel paese e più in generale alla sua modernizzazione, anche a costo di sacrifici fatti per costruire un futuro per sè stessi e la propria famiglia. Fra questi c’era anche Giovanni Colamedici, proveniente da Torri in Sabina, in provincia di Rieti. In Venezuela, iniziò l’attività di costruzione di mobili, e gli anni passati in America Latina furono fondamentali per stimolare la sua capacità imprenditoriale che nel 1967 si concretizzò al suo ritorno in Italia. A Civita Castellana, in provincia di Viterbo, fondò insieme ai fratelli Pietro e Renato l’azienda Colavene, specializzata nella costruzione di mobili per cucina e lavanderia. Con il passare degli anni l’attività si è ingrandita, con l’impegno dei tre figli di Giovanni: Lauretta, Gianfranco e Adriana, sempre muovendosi su investimenti diversificati che hanno teso a rafforzare il legame con il territorio. Negli anni ‘70 fu acquistato un terreno di 700 ettari, per fondare un’azienda agricola, e valorizzare il prezioso borghetto dell’antico castello di Gargarasi attraversato dalla via Flaminia. Le generazioni si sono succedute e oggi, Antonella Moscioni e Claudia Colamedici hanno creato la Residenza Antica Flaminia, una struttura ricettiva per chi voglia scoprire le bellezze, un po’ misconosciute, della Tuscia. Gli ambienti e gli spazi abitualmente vissuti dalla famiglia sono stati trasformati in una destinazione luxury, dove soggiornare circondati da pareti di tufo, giardini curati e un panorama speciale sulla Valle del Treja.

La proprietà ha teso a combinare il gusto dell’eleganza raffinata e l’identità del posto. Sono tre gli ambienti in cui è possibile soggiornare: la Villa Padronale, incorporata nell’antica torre medievale, si sviluppa su due piani con quattro camere con bagno interno, oltre a una sala da pranzo circondata da una terrazza panoramica che affaccia sul Monte Soratte; la Dimora del Giardiniere, riconoscibile per la facciata che espone antiche bifore, è più piccola e conta su un’unica stanza matrimoniale, mentre la Casa del Guardiano, sviluppata sul grande arco d’ingresso sotto cui passava l’antica via Flaminia, propone tre camere a disposizione degli ospiti. La struttura può ospitare piccoli convegni o meeting, riunioni aziendali, ricevimenti e matrimoni. Il soggiorno dei partecipanti è arricchito dalla possibilità di godere durante la bella stagione di una piscina inserita nell’antica cava romana, oppure compiere escursioni per scoprire la bellezza del territorio, come le rovine della chiesa di San Pancrazio situate all’interno dell’insediamento medievale di Torre dell’Isola Conversina a Castel Sant’Elia, o con una passeggiata a cavallo o in bicicletta. A solo 20 minuti di auto è disponibile un attrezzato e rinomato campo da golf Nei dintorni della Residenza e in tutto il territorio della Tuscia si apre una ricca proposta di cantine e locande in cui degustare un’ampia scelta di vini, cibi, formaggi e verdure a chilometro zero. Per favorire la crescita economica della zona la Residenza Antica Flaminia non ha un vero ristorante proprio, ma è possibile richiedere la presenza di uno chef locale che si occupa dei vari pasti dei congressisti. La proprietà è consapevole infatti che dopo una dura giornata di incontri e discussioni, rimanere all’interno della tenuta priverebbe gli ospiti della possibilità di conoscere i numerosi presidi enogastronomici e culturali di un territorio ricco di terme, tradizioni e cultura, che attira ogni anno sempre più turisti, difficile da dimenticare per chi impara ad apprezzarlo. In maniera che l’evento lasci dietro di sé un ricordo a tutto tondo.