Eterno Benessere

Terme di Saturnia Natural Destination è un luogo dell’anima, racchiuso in un edificio storico del 1919 in prossimità del borgo medievale di Saturnia, nel cuore della Maremma toscana. Membro di The Leading Hotels of the World, di Starhotels Collezione e Virtuoso, riaperto già da settembre 2020 dopo importanti lavori di ristrutturazione che hanno coinvolto tutte le camere e le aree comuni della struttura, il Resort inaugura un nuovo capitolo della sua storia centenaria presentandosi con una veste completamente rinnovata che vuole essere un omaggio alla storia, all’autenticità e all’unicità che fanno di Terme di Saturnia un’icona nel mondo dell’ospitalità e del benessere. Lo stile, elegante e naturale, si esprime attraverso l’utilizzo di dettagli che traggono ispirazione dal territorio e dall’acqua che da 3.000 anni sgorga ininterrottamente dal cuore della terra, all’interno di un cratere alla temperatura di 37,5° C. Colori, ricerca dei tessuti, cura dei dettagli e contaminazione con il mondo dell’arte creano un perfetto equilibrio tra tradizione e bellezza, con un progetto di ristrutturazione curato dalla società londinese The Hickson Design Partnership Ltd (THDP) e dallo studio milanese Lombardini 22. «L’impegno con cui abbiamo lavorato in questi mesi per ristrutturare il resort – dichiara la Direzione di Terme di Saturnia – ci rende orgogliosi e pronti ad accogliere gli ospiti con un’emozione più forte del solito».

Spazi in armonia e calde atmosfere
Le 124 camere e Suites, ristrutturate ed arredate secondo il concetto di toscanità moderna, sono impreziosite dall’importanza del “fatto a mano” e da finiture contemporanee – come il pattern riportato sui tessuti che decorano alcuni degli arredi disegnati in esclusiva per Terme di Saturnia – e da opere e oggetti di design che ben si armonizzano al contesto. L’affaccio è sulla sorgente termale, sul parco con pini secolari o sui giardini privati del resort. Le aree comuni, dall’ingresso – con il camino che diventa assoluto protagonista – fino ad arrivare alla biblioteca del Bar sono state ripensate creando ambienti che favoriscono un dialogo costante tra spazi interni ed esterni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *